525.000,00 € DI RISARCIMENTO PER OMESSA DIAGNOSI DI ENDOCARDITE BATTERICA

Casi e sentenze

Torna indietro

525.000,00 € DI RISARCIMENTO PER OMESSA DIAGNOSI DI ENDOCARDITE BATTERICA

In data 12.4.2010, la Sig.ra E. veniva ricoverata, con diagnosi di “Insufficienza renale cronica; cardiopatia ipertensiva”, presso l’Ospedale di N., per praticare accertamenti clinici ed impostare le cure del caso. Nelle date 7.5.2010, 8.5.2010, 9.6.2010 e 6.7.2010, la Sig.ra E. effettuava ulteriori ricoveri presso il richiamato nosocomio per monitorare le proprie condizioni e proseguire nelle indagini diagnostiche.Si precisa che, nel corso dell’ultimo dei summenzionati ricoveri, la paziente veniva avviata a terapia emodialitica, successivamente alla quale iniziava a presentare sintomi quali iperpiressia e leucocitosi, senza che i sanitari sospettassero la presenza di infezioni in corso. Il 20.7.2010, a fronte della persistenza della predetta sintomatologia, la Sig.ra E. tornava a ricovero presso l’Ospedale di N., ove, in assenza di indagini batteriologiche mirate, il personale medico sanitario assisteva passivamente all’acutizzazione del quadro clinico della paziente, che decedeva, in corso di degenza, il 4.8.2010, per una grave endocardite batterica non diagnosticata. 

 

 

525.000,00 € DI RISARCIMENTO PER OMESSA DIAGNOSI DI ENDOCARDITE BATTERICA