SINDROME DELLA CAUDA EQUINA DA EMATOMA POST LAMINECTOMIA

Casi e sentenze

Torna indietro

SINDROME DELLA CAUDA EQUINA DA EMATOMA POST LAMINECTOMIA

Il giorno 26/10/2009, il Sig. A. si ricoverava, con diagnosi di “claudicatio neurologica radicolare con sofferenza L5 destra”, presso l’Ospedale di L., venendo in pari data sottoposto ad intervento di laminectomia e foraminectomia destra a livello L4-L5, con apposizione di un drenaggio in aspirazione. Già in prima giornata post-operatoria, invero, i sanitari procedevano alla rimozione del predetto drenaggio, in tal modo occasionando la subitanea formazione di un voluminoso ematoma extra-durale, con conseguente grave sindrome compressiva del canale midollare. Tanto provocava al paziente paraparesi degli arti inferiori e grave ritenzione urinaria, tipici sintomi della c.d. sindrome della cauda equina. Nonostante tali allarmanti evidenze, soltanto nel pomeriggio del 28/10/2009 il personale medico procedeva ad intervento chirurgico di asportazione di ematoma extradurale lombare. Allo stato attuale, il Sig. A. riporta esiti altamente invalidanti.

PRATICA GESTITA DA IUREMED CON RISARCIMENTO DANNI OTTENUTO DI 96.000,00 €

 

 

SINDROME DELLA CAUDA EQUINA DA EMATOMA POST LAMINECTOMIA